Italian version

Bologna, la rossa, la dotta, la grassa

Due possibili itinerari, tre o sei ore, per scoprire le meraviglie della seconda città dello Stato della Chiesa. Chiese millenarie (Basilica di Santo Stefano detta Le Sette Chiese) o costruite da e per il popolo (Basilica di San Petronio), torri medievali altissime e pendenti, palazzi senatori con affreschi dei Carracci e del Guercino (Palazzo Fava, Palazzo Ghiselli Vascelli per fare solo due esempi) e canali nascosti sono solo alcuni degli aspetti che scopriremo nella città dove è nata la più antica università del mondo e resa celebre anche dalla sua gastronomia. A questo si aggiunge una terra di motori (Lamborghini, Maserati, Ducati, Pagani), di musica (Mozart, Rossini, Wagner, Lucio Dalla e il jazz) e con il più grande parco agrialimentare al mondo: F.I.C.O.

Bologna in tre ore

Gruppi: incontro in Piazza Malpighi (dal 1 settembre 2018 per accedere è necessario pagare 100 € con i quali si ha il parcheggio dell'autostazione gratuito per bus) o Porta San Mamolo e passeggiata sotto i portici bolognesi. Vedremo la meravigliosa Piazza Maggiore con i suoi edifici medievali e rinascimentali e la barocca Fontana del Nettuno (1563) progettata da Tommaso Laureti e costruita per Pio IV dal Giambologna. Entreremo nella basilica di San Petronio voluta e costruita da e per il popolo al cui interno è custodita la gigantesca e funzionante meridiana seicentesca. Inevitabile una visita (non di lunedì) al Compianto sul Cristo morto, magistrale gruppo scultoreo in terracotta e alle sale dell'antico Palazzo dell'Archiginnasio prima sede permanente dell'Università do Bologna. 

Immancabile concludere la passeggiata tra le storiche botteghe alimentari del Mercato vecchio e alle due torri pendenti

 

Singoli: stesso itinerario ma con incontro all'hotel se in centro e dopo le torri: visita al meraviglioso complesso di Santo Stefano detto delle Sette chiese e noto come la Gerusalemme di Bologna.

 


English version

Bologna, the red, learned and fat one

Two possible itineraries, three or six hours, discovering the wonders of the second city of the State of the Church. Old churches, sometimes built by and for the people, medieval leaning towers, ancient palaces with wonderful frescoes, are just few samples of the sightseeing of the city where was founded the oldest University in the world and famous everywhere for its gastronomy. In addition to that you'll discover the Motors land (Maserati, Pagani, Ducati, Lamborghini), the music Land (Mozart, Rossini, Wagner and the italian capital jazz music), and the biggest agribusinnes park of the world: FICO

 


Deutch version

Bologna, die rote, die gelehrte, die fette Stadt

 

In drei oder sechs Stunden entdecken Sie die Sehenwurdigkeiten von Bologna, zweite Stadt der Kirchenstadt. Alte kirchen, manchmal fuer und von Volk gebaut; mittelaterische Tuermen, alte Palaeste mit wuenderschoene Fresken. Bologna, aeltesterst Universitaet in der Welt, ist auch wegen Motoren (Maserati, Lamborghini, Pagani, Ducati) und Musik (Mozart, Rossini, Wagner, jazz) berhuemt. Finden in Bologna auch das grosste Landwirtschaft Park in der Welt: FICO.

 


Spanish version

Bologna, la roja, la erudita, la gorda

 

In tres o sei horas vamos a descubrir las maravillas de la seguna ciudad de el Estado de la Iglesia, con iglesias muy antiguas, tal vezez construidas para el pueblo, los lugares de Carlos Primero de Espana, la tumba de Santo Domingo de Guzman, la mas antigua universidad del mundo, los musicos mas conocidos (Mozart, Rossini, Wagner e lo de jazz), los motores (Ducati, Lamborghini, Pagani y Maserati) el parque gastronomico mas grande del mundo: FICO

 

 

Tariffe

HD (3 ore) 110 € le prime 20 più 2 € per ogni persona aggiuntiva

Speciale scuole 100 € i primi 20 più 2 € ogni persona aggiuntiva

Speciale coppie 60 €

FD (6 ore, pranzo incluso) 170 i primi 20 più 3 € ogni persona aggiuntiva

Speciale scuole € 160 i primi 20 più 3 € ogni persona aggiuntiva

Speciale coppie 100 €

Dal 1 settembre 2018 l’entrata a Piazza Malpighi per bus costa 100 € in cambio dei quali si ha il parcheggio gratuito in Autostazione

 

 

 

Go to top